Al termine del tavolo sulla compagnia convocato dalla ministra De Micheli i dipendenti della società che rischiano il licenziamento hanno lasciato il presidio di piazza di Porta Pia per interrompere il passaggio delle auto.